Un raduno dedicato a chi ogni giorno attraversa le strade d’Italia e d’Europa alla guida di un camion, a chi ogni giorno viaggia, conosce luoghi, abitudini e assicura che le merci arrivino nei tempi e nelle mete prestabilite.

Il trasportatore è uno di quei mestieri che, senza passione, sono quasi impossibili. Truck in Sud nasce quindi proprio per “celebrare” un’attività che confina con l’avventura ed è strategicamente importante per l’economia nazionale.

Il main sponsor. Tuttavia solo chi vive di e nell’autotrasporto può portare avanti questa mission: Truck in Sud, infatti, nasce dal Consorzio Free Services, che oggi conta oltre 2.200 aziende aderenti, con un parco veicolare complessivo di circa 15.000 veicoli. Il Consorzio racconta questa nuova avventura attraverso le pagine del Free Services Magazine, rivista specializzata su tutti gli argomenti che ruotano intorno al mondo del trasporto merci su strada, che dà informazioni tecniche, economiche ma anche di attualità e svago.

La location. Truck in Sud si tiene nel polo fieristico A1 Expo, semplicissimo da raggiungere sia da Nord che da Sud Italia, grazie alla sua collocazione sull’asse autostradale Milano-Napoli. L’area è ubicata al casello autostradale di Capua (Ce), è completa di tutti i servizi d’accoglienza e offre facili collegamenti con le maggiori strutture aeroportuali, ferroviarie e portuali del Centro Sud Italia.

Una festa ma anche un’occasione di business. Truck in Sud coniuga due aspetti: quello emozionale, con i camion decorati provenienti dalle flotte più importanti e rappresentative del settore e quello più meramente commerciale,  con l’esposizione di prodotti e servizi relativi al settore.

Le aerografie, gli allestimenti, le tecnologie hanno l’obiettivo di stupire il pubblico e trasmettere la grande passione per questi veri e propri “bisonti della strada”. L’appuntamento rappresenta anche un’opportunità per lanciare nuovi prodotti ed effettuare test drive e prove, unitamente a un programma ricchissimo, con esibizioni, gare e spettacoli.